1–12 di 23 risultati

Mostra filtri
Chiudi

ANTONIO SIMON MOSSA VISTO DA VICINO

20,00
Dal 1860 fino all'anno della sua morte Un ritratto inedito di Antonio Simon Mossa attraverso lo sguardo del suo allievo, collaboratore e amico Giampiero “Zampa” Marras e con l’introduzione dell’Accademico dei Licei Giovanni Lillíu.
Chiudi

ARDARA

16,00
I retabli di Nostra Signora del Regno Uno dei paesi più piccoli della provincia di Sassari nasconde un grandioso passato. Àrdara, mille anni fa capitale giudicale, in seguito all’abbandono della città di Torres, esposta alle scorrerie saracene. Della reggia, che oltre alla corte ospitava nobili, avventurieri, scultori, pittori e menestrelli, rimangono oggi alcune strutture murarie, pavimenti, corridoi, gradinate, canali e scoli.
Chiudi

BANDITI IN MINIERA

20,00
Tutti i popoli che nei secoli hanno violato la Sardegna hanno lasciato segni indelebili nel territorio e una pressante istanza tra le genti che hanno subito ogni sorta di angherie: la voglia di libertà. La terra sarda era ricca di preziosi minerali che l’uomo ha saputo apprezzare sin dall’antichità: l’ossidiana, il rame, lo stagno, il ferro, il piombo e poi l’argento.
Chiudi

C’ERA UNA VOLTA… LA BANDA. ANTICHE DELIBERAZIONI… E PEZZI D’OPERA.

15,00
La tradizione bandistica della città di Quartu Sant'Elena ha origini lontane e vanta una storia complessa, per certi aspetti tormentata, per altri ricca d'umanità. Chi mai avrebbe potuto ipotizzare o solo immaginare che le tracce della singolare e sorprendente formazione potessero risalire al lontano 1854, anno della costituzione "ufficiale" della banda musicale quartese?
Chiudi

DA MONT”E OMU AL CARSO

16,00
Voci dalla Grande Guerra La Grande Guerra raccontata attraverso frammenti di vitavissuta al fronte da parte degli ultimi.
Chiudi

GIAMPIERO MARRAS MELONI

25,00
"Fantastico, stupefacente e straordinario personaggio, del tutto eccentrico rispetto ai tempi, conosciuto e apprezzato dai linguisti e dai patrioti di tutte le «Nazioni senza Stato» d'Europa, che come lui si battono per la promozione delle loro lingue materne e per la liberazione e l'indipendenza delle loro rispettive patrie."
Chiudi

I NURRESI DI OSILO

10,00
I primi anni del Novecento alcuni pastori allevatori osilesi furono protagonisti di quella che, forse con termine eccessivo, venne chiamata la "colonizzazione" della Nurra.
Chiudi

I VIAGGIATORI ITALIANI E STRANIERI IN SARDEGNA

20,00
Nel corso dei secoli, storici, viaggiatori, letterati: da Cicerone e Dante a Smyth e Valery, da De Balzac e Cattaneo a Delessert, Mantegazza e Vuillier, da Corbetta, Lawrence, Wagner a Le Lannou e altri, hanno scritto sui Sardi e la Sardegna. I loro giudizi sono stati per lo più falsi e infamanti; per altri, come i viaggiatori seicenteschi e settecenteschi, sono resoconti di viaggio sulle condizioni generali dell'isola.
Chiudi

IL SEQUESTRO ARBA E I TENTATI SEQUESTRI CASSEL, FUSAR, LIGIA

18,00
Il 22 luglio 1978, all'una del mattino, giunse al centralino del commissariato di pubblica sicurezza di Olbia, tramite del “113”, una telefonata proveniente dall’hotel “Cala di Volpe”. La voce del responsabile della reception riferì, in maniera concitata, che alcune ore prima due donne di nazionalità straniera e il compagno di una delle due, avevano subito un’aggressione da parte di quattro malviventi che, dopo averle legate ed imbavagliate, si erano allontanati a bordo della loro autovettura prendendo in ostaggio l'uomo che le accompagnava.
Chiudi

IL SEQUESTRO LOCCI

16,00
Il sequestro del piccolo Luca Locci di appena 7 anni, prelevato dai banditi di fronte alla sua abitazione di Macomer, avvenne mentre giocava con i compagnetti. Era il 24 giugno 1978. Le strade deserte e l’assenza di traffico per l’evento sportivo tanto atteso, la partita di calcio Italia-Brasile, avevano portato la maggior parte dei cittadini a rintanarsi nelle case o nei pubblici locali per assistere a quell’avvenimento, favorendo in questo modo la fuga dei banditi.
Chiudi

IL SEQUESTRO ROSAS

18,00
Il 6° volume della collana È il Natale del 1978. Pasqualba Rosas, studentessa diciasset- tene, figlia del noto gioielliere nuorese, e il suo fidanzato vengono rapiti in pieno centro a Nuoro. Tutta la città si mobilita per otte- nerne la liberazione e a centinaia supportano le forze dell’ordine nella ricerca dei rapiti.
Chiudi

IL SEQUESTRO SCHILD

18,00
La sera del 21 agosto del 1979 ha inizio il dramma della famiglia Schild. Rolf, noto uomo d'affari di origine tedesca, la moglie Daphne e la figlia Annabell, 15 anni, disabile, vengono rapiti durante una vacanza a Porto Raphael, Palau. Un sequestro multiplo, in seguito al quale i rapitori, per garantirsi il riscatto, liberarono i tre prigionieri separatamente, a distanza di tempo.