Eventi, Lingua, Stòrias de Comunidadis

LABORATÒRIU ASUBA DE SU LÌBURU “SU PRINTZIPEDDU”

Laboratorio sul libro “Su Printzipeddu”

Nella mattina del giorno 20 ottobre 2018 l’autore Stefano Cherchi avrà il piacere di presentare ed illustrare Su Printzipeddu a Villanovaforru nella regione della Marmilla, in occasione della seconda edizione dell’evento Stòrias de Comunidadis, promosso dall’asscocizione culturale LARAS.

Il celebre racconto di Antoine de Saint Exupèry dal tiolo Le Petit Prince è stato finalmente tradotto in Sardo campidanese direttamente dal Francese, da Stefano Cherchi di Mògoro, studioso ed appassionato di Lingua Sarda nonché coordinatore del Collegio Scientifico dell’associazione Acadèmia de su Sardu onlus. Dà sottolineare che nella traduzione per quanto attiene il testo in sardo sono state utilizzate le norme ortografiche e grammaticali de Arrègulas po ortografia, fonètica, morfologia e fueddàriu de sa Norma Campidanesa de su Sardu Standard adottato dalla Provincia di Cagliari il giorno 17.03.2010 con voto unanime del Consiglio provinciale come standard sardo.

Su Printzipeddu, edito da Alfa Editrice,  la quale da 40 anni pubblica opere in sardo, è fra le opere letterarie più celebri del XX secolo e tra le più vendute della storia. Non solo, è tra le opere più tradotte al mondo.

Molti i pregi di questa traduzione: ordito sintattico semplice, naturalezza del lessico, indicazione precisa di differenze fra sinonimi, aggiunta in nota di spiegazioni dell’uso di parole di bassa frequenza e restauro di voci genuine.

Il giorno 20 ottobre 2018 dalle ore 10 alle ore 12.30 nel corso della seconda edizione dell’evento Stòrias de Comunidadis a Villanovaforru si terrà il Laboratorio di lingua sarda per bambini e ragazzini tenuto da Monica Lampis, esperta di Lingua Sarda ed operatrice del locale Ufficio della Lingua Sarda. Il laboratorio si configura come uno strumento essenziale in ambito locale per un primo approccio dei bambini e dei ragazzini sia con la Lingua Sarda scritta che con l’opera di Saint Exupèry. Sarà un laboratorio pratico con una breve introduzione alla quale seguirà la lettura di alcuni capitoli essenziali. Il tutto sarà corredato da stampe del libro, immagini e cartelloni.

ACQUISTA ONLINE

SU PRINTZIPEDDU

Chiudi

SU PRINTZIPEDDU

12,00
Traduzione in sardo campidanese standard di Stefano Cherchi. Edizione per la scuola con note grammaticali e lessicali e pagine di esercizi in sardo e in italiano. Molti i pregi di questa traduzione: ordito sintattico semplice, naturalezza del lessico, indicazione precisa di differenze fra sinonimi, aggiunta in nota di spiegazioni dell’uso in parole di bassa frequenza, restauro di voci genuine che si contrappongono a italianismi presenti nell’uso comune, precisazioni grammaticali per strutture irregolari nel sistema nominale o verbale, e così via.

Sa dii 20 de su mesi de ladàmini 2018 a mangianu s’autori Stefano Cherchi at a tenni su praxeri de presentai e amostai Su Printzipeddu in Biddanoa de Forru in Marmidda, po sa segundu editzioni de s’atòbiu Stòrias de Comunidadis, promòviu de s’assòtziu culturali LARAS.

Su contu famau de Antoine de Saint Exupèry chi ddi nant Le Petit Prince ddu at tradùsiu in sardu campidanesu inderetura de su Frantzesu, Stefano Cherchi de Mòguru, studiosu e amantiosu de Lìngua Sarda e finsas coordinadori de su Boddeu Scientìficu de s’assòtziu Acadèmia de su Sardu onlus. De ponni in cunsideru ca in sa tradusidura, po su chi pertocat sa parti in sardu s’autori at imperau is arrègulas gràficas e gramaticalis de Arrègulas po ortografia, fonètica, morfologia e fueddàriu de sa Norma Campidanesa de su Sardu Standard achìpias de sa Provìntzia de Casteddu sa dii 17.03.2010 cun votu a totòmini de su Consillu provintziali che a standard de sardu.

Su Printzipeddu, imprentau de sa domu editora Alfa Editrice, ca de 40 annus imprentat òberas in sardu, est intre is prus òberas lieteràrias famadas de su sèculu XX e intre is prus bèndias. No scéti, est intre is prus òberas tradùsias in su mundu.

Funt medas is cosas bonas de custa tradusidura: sintassi simpli, naturalidadi de su lèssicu, inditu de is diferèntzias intre sinònimus, aciunta de nodas po spricai s’imperu de fueddus pagu imperaus e arregortas de fueddus schetus.

Sa dii 20 de su mesi de ladàmini 2018 de is dexi de a mangianu finsas a mesudii e mesu in sa segundu editzioni de s’atòbiu Stòrias de Comunidadis in Biddanoa de Forru s’at a fai su Laboratòriu de lìngua sarda po pipius e piciocheddus apariciau de Monica Lampis, sperta de Sardu e oberadora de s’Ofìtziu de sa Lìngua Sarda de sa bidda matessi. Su laboratòriu est un’aina de importu mannu in bidda che a acostamentu primàriu de is pipius e de is piciocheddus a sa Lìngua Sarda scrita e finsas cun s’òbera de Saint Exupèry. At a essi unu laboratòriu pràtigu cun d-una introdusidura curtza e de sighida ddoi at a essi sa ligidura de unus cantu capìtulus de importu. Totu at a essi arricau de imprentas de su lìburu, màginis e cartellonis

ALFA EDITRICE

Su di ALFA EDITRICE

Fondata a Cagliari nel 1976, ad opera del giornalista e scrittore Gianfranco Pinna, Alfa Editrice diventa fin dai suoi primi esordi l'emblema di riferimento editoriale per l'ampio fermento culturale che, tra fine anni 70 e inizi anni 80, risveglia in gran parte della Sardegna un'articolata spinta indipendentistica che sfocerà poi nella formazione di una classe dirigente, partitica e di governo.

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *