Home » Catalogo

Visualizzazione di 1-12 di 21 risultati

Mostra sidebar
Chiudi

SIGISMONDO ARQUER

10,00
Omines e feminas de gabbale: Vol. 11 L'11° volume della collana è dedicato a Sigismondo Arquer. Cagliaritano di nascita, europeo di cultura, sospettato di eresia luterana, pur proclamandosi sempre innocente, subì una detenzione e un processo lunghissimo (sette anni) e fu sottoposto a varie torture fino alla sentenza finale del 22 dicembre 1570, quando fu condannato ad essere arso vivo sul rogo a Toledo in Spagna.
Chiudi

MONTANARU

10,00
Omines e feminas de gabbale: Vol. 13 Il 13° volume della collana è dedicato a Montanaru, considerato, unanimamente, il più grande poeta in lingua sarda.
Chiudi

EGIDIO PILIA

10,00
Omines e feminas de gabbale: Vol. 14 Il 14° volume della collana è dedicato a Egidio Pilia di Loceri. A 22 anni si laurea in Giurisprudenza a Cagliari e, qualche anno dopo, in Filosofia. A poco più di trent’anni pubblica, “L’autonomia sarda.
Chiudi

GRATZIA DORE

10,00
Omines e feminas de gabbale: Vol. 15 Il 15° volume della collana è dedicato a Gratzia Dore, poetessa e scrittrice di Olzai. È un personaggio poco conosciuto. Eppure la sua storia, politica e culturale merita di essere resa nota a tutti i sardi.
Chiudi

LE RAGIONI DELL’INDIPENDENTISMO

10,00
La lotta del Popolo Sardo per la Liberazione Nazionale e la Giustizia Sociale “Quando un popolo non ha i poteri di autogovernarsi e decidere il suo avvenire esso perde non soltanto la libertà collettiva e comunitaria, ma anche quella individuale.”
Chiudi

GIUSEPPE DESSÌ

10,00
Omines e feminas de gabbale: Vol. 12 Il 12° volume della collana è dedicato a Giuseppe Dessì, lo scrittore con le profonde “radici” a Villacidro, dove vive gran parte della sua infanzia.
Chiudi

ANTONIO SIMON MOSSA

15,00
Un Intellettuale Rivoluzionario Gli articoli e gli scritti delle varie personalità del mondo dell'arte, della cultura e della politica su Antonio Simon Mossa (1916-1971) l'intellettuale rivoluzionario, pubblicati all'indomani della sua scomparsa, su alcuni quotidiani e periodici locali e no
New
Chiudi

BANDITISMO

I segreti di un reporter televisivo

15,00
“Banditismo”, al suo esordio, ha conosciuto un successo inaspettato.
Il tema e la narrazione, veloce ed efficace, hanno centrato l’obbiettivo. Risvegliare, nella coscienza di ognuno di noi, un’epoca che ha segnato pagine difficili della storia della Sardegna. Ma da cui l’Isola ha saputo uscirne con sofferenza e coraggio.
Grazie, soprattutto, all’abnegazione delle forze dell’ordine dei tanti magistrati impegnati su questo versante. L’autore, ripercorrendo con la memoria quegli anni tormentati, racconta le sue esperienze in maniera forte, diretta e appassionante. La seconda edizione di “Banditismo” nasce con l’intento di rinnovare un successo che è già nei fatti, ripresentando, in una veste, aggiornata e migliorata, quello che è sicuramente un documento di grande valore storico.
Chiudi

RITORNO A BADDE PEDROSA

16,00
Romanzo con appendice storica Fatti, luoghi e personaggi, infatti, sono ambientati nel territorio di Ardara e Ozieri del '700, e si intrecciano con gli eventi storici della capitale del Giudicato del Logudoro e della Sardegna stessa nell'arco di due secoli.
New
Chiudi

IL MARCHIO DEL BANDITO

Voglio riprendere il mio posto nella vita

16,00
Il marchio del bandito è una cicatrice incisa nel corpo che resta per tutta la vita. E ancora più profonda è quella cicatrice di coloro passati alla morte pur se viventi.
New
Chiudi

Il sequestro Cicalò

Il tentato sequestro Pinna e altri rapimenti ipotizzati

16,00
L’Autore,  Ettore Angioni, già Procuratore Generale della Repubblica di Cagliari, Pubblico Ministero nel processo, racconta l’esperienza vissuta unitamente al collega Luigi Lombardini, dell’Ufficio Istruzione del Tribunale di Cagliari, nel portare a dibattimento i responsabili dei molteplici fatti delittuosi nel più gravoso, importante e delicato processo contro la delinquenza organizzata che mai sia stato celebrato in Sardegna.
New
Chiudi

PROBÒMINES

PER UNA GIUSTIZIA RIPARATIVA

16,00
Annino Mele (Mamoiada, 1951), attualmente in libertà condizionale, ha trascorso buona parte della sua vita in carcere. Pastore, bandito, da qualche decennio ha intrapreso l’attività di scrittore, rielaborando letterariamente esperienze proprie e altrui. La sua opera d’esordio è stata la propria autobiografia, Il passo del disprezzo (1996). Ha pubblicato finora: Sos camminos della differenza (2001), Mai (2005);
La sorgente dalle pietre rosse (2007), Sa grutta de sos mortos (2009) Strabismi (2009), Quando si vuole (2016), Il male dell’ergastolano (2018).
Per Alfa Editrice: Il marchio del bandito–Voglio riprendere il mio posto nella vita (2019)