Home » Catalogo

Visualizzazione di 1-12 di 25 risultati

Mostra filtri
Chiudi

STORIA DELL’ACQUA IN SARDEGNA

10,00
Biblioteca dell'Identità : Vol. 4 Il quarto volume della Biblioteca dell'identità tratta della gestione, dagli albori della civiltà nuragica sino ai giorni nostri, del bene più prezioso al mondo: l'acqua.
Chiudi

CONTOS E FAULAS

10,00
S'Iscola - Vol. 6 I Contos che S’Iscola pubblica in questo numero sono alcune celebri storie della tradizione popolare, abbastanza note per averle sentite raccontare da sempre o apprese sui banchi di scuola.
Chiudi

CONTOS DE SABIDORIA MEDITERRANEA

10,00
S'Iscola - Vol. 7 Questi otto Contos eprimono l’antica saggezza mediterranea e bene si inseriscono anche nella tradizione sarda che tanta attenzione e cura dedicava ai bambini e alla loro educazione.
Chiudi

PARISTORIAS A SUPRA DE SOS LOGOS DE SARDINNA

10,00
S'Iscola - Vol. 8 Novelle popolari che hanno l’intento di render noti, non solo usi e costumi del nostro popolo ma anche i luoghi e i paesaggi della Sardegna.
Chiudi

PARISTORIAS A SUPRA DE SOS NURAGHES

10,00
S'Iscola - Vol. 9 Questa raccolta di novelle popolari Paristorias a supra de sos nuraghes legate a siti archeologici presenti nel nostro territorio vuol far conoscere un’importante dimensione della civiltà sarda: quella archeologica appunto.
Chiudi

CONTUS AFRICANUS

10,00
S'Iscola - Vol. 10 Questa raccolta di novelle popolari Paristorias a supra de sos nuraghes legate a siti archeologici presenti nel nostro territorio vuol far conoscere un’importante dimensione della civiltà sarda: quella archeologica appunto.
Chiudi

SU PRINTZIPEDDU

12,00
Traduzione in sardo campidanese standard di Stefano Cherchi. Edizione per la scuola con note grammaticali e lessicali e pagine di esercizi in sardo e in italiano. Molti i pregi di questa traduzione: ordito sintattico semplice, naturalezza del lessico, indicazione precisa di differenze fra sinonimi, aggiunta in nota di spiegazioni dell’uso in parole di bassa frequenza, restauro di voci genuine che si contrappongono a italianismi presenti nell’uso comune, precisazioni grammaticali per strutture irregolari nel sistema nominale o verbale, e così via.
Novità
Chiudi

IN DEFENSA DE SA LINGUA MAGGIORITARIA DE SA SARDINIA

GRAMMATICA DE SA LINGUA SARDA

12,00
La passione che l'Autore mette e trasmette nello scrivere emerge fin dalle prime battute e, con animo da vero cagliaritano, avvolge il lettore in una riflessione sul reale problema rela- tivo al trattamento riservato alla lingua maggioritaria sarda parlata da 1.100.000 persone su un totale di 1.600.000.
Chiudi

STORIA DEL TEATRO SARDO

12,50
Biblioteca dell'Identità : Vol. 1 Questa "Storia del teatro sardo" è nata dalla necessità di una "ricerca" per verificare la tesi, fatta anche a livello accademico, sulla inesistenza di una produzione teatrale sarda e, dunque, sulla inutilità di una sua storia. In realtà, la "ricerca" ha portato al reperimento di duecentoquaranta testi teatrali di autori sardi.
Chiudi

LE TORRI DI CAGLIARI – IS TURRIS DE CASTEDDU

14,00
Nel volume vengono presentate in modo schematico, e raccolte per la prima volta in un unico volume, ben quindici torri ancora presenti a Cagliari-Casteddu e nei suoi immediati dintorni: dalle più note Torri dell'Elefante e di San Pancrazio a quelle meno conosciute.
Chiudi

LA LINGUA SARDA E L’INSEGNAMENTO A SCUOLA

14,00
La legislazione europea, italiana e sarda a tutela delle minoranze linguistiche L’insegnamento della Lingua sarda nelle scuole di ogni ordine e grado non è più dilazionabile. È questo il messaggio fondamentale che con questo volume lancia Francesco Casula, confortato in questa sua tesi dai circa 40 anni di docenza nei Licei e negli Istituti superiori.
Chiudi

C’ERA UNA VOLTA… LA BANDA. ANTICHE DELIBERAZIONI… E PEZZI D’OPERA.

15,00
La tradizione bandistica della città di Quartu Sant'Elena ha origini lontane e vanta una storia complessa, per certi aspetti tormentata, per altri ricca d'umanità. Chi mai avrebbe potuto ipotizzare o solo immaginare che le tracce della singolare e sorprendente formazione potessero risalire al lontano 1854, anno della costituzione "ufficiale" della banda musicale quartese?